Bed and Breakfast - Asili nido famiglia

 1. Bed and Breakfast

Il Bed and Breakfast è una attività a carattere saltuario, svolto a conduzione famigliare da privati che utilizzano parte della propria casa per offrire un servizio di alloggio e prima colazione.

In condominio non è necessaria l’approvazione dell’assemblea. Anche in presenza di atti notarili di acquisto o di regolamento condominiale che vietino espressamente questo tipo di attività, la stessa è consentita, così come enuncia la sentenza della Cassazione n. 24707 del 20/11/2014.

L’attività di Bed and Breakfast non è considerata un vero e proprio lavoro e quindi non necessita di iscrizione alla Camera di Commercio e apertura di partita Iva. Il responsabile dell’attività, però, è obbligato a sospenderla per un periodo di tre mesi l’anno, anche non consecutivi ed affittare un numero massimo di tre camere per sei posti letto.

Per iniziare una attività di Bed and Breakfast, occorre recarsi allo sportello unico dell’attività produttive del Comune di appartenenza e compilare la SCIA (segnalazione certificata di inizio attività). Non serve nessuna iscrizione alla sezione speciale del registro delle imprese, mentre debbono essere rispettati alcuni requisiti, come quelli igienico-sanitari previsti dal regolamento edilizio e dal regolamento di igiene comunale, oltre alla normativa vigente in materia di sicurezza e di somministrazione di cibi e bevande. E’ necessario che le stanze abbiano dimensioni adeguate e siano presenti due servizi igienici se l’attività si svolge in più di una stanza. Occorre garantire l’accesso diretto alle camere da letto destinate agli ospiti ed il cambio della biancheria deve avvenire almeno tre volte alla settimana e all’arrivo di ogni nuovo ospite e la pulizia quotidiana dei servizi igienici.

Il responsabile dell’attività, oltre a registrare le presenze e comunicarle alle autorità di Pubblica Sicurezza, è tenuto a sottoscrivere una polizza assicurativa di responsabilità civile per eventuali danni arrecati agli ospiti. Le tariffe sono decise liberamente.

2. Asili nido famiglia

Per quanto riguarda gli asili nido in famiglia bisogna prestare un po’ più di attenzione al regolamento condominiale, qualora, ad esempio, non siano consentiti assembramenti o passaggi più o meno consistenti di perone che possano arrecare disturbo per la collettività condominiale, anche se non esplicitamente indicato, il servizio può essere vietato.

Appurata la possibilità di iniziare l’attività in condominio, occorre presentare il progetto a Comune ed Asl con la descrizione dettagliata della propria attività. Anche in questo caso ci sono dei requisiti da rispettare a cominciare dai locali in cui si svolge il servizio; c’è bisogno di uno spazio per l’accoglienza, un’area gioco protetta, una zona riposo con lettini separata da resto della casa, un bagno con fasciatoio ed una cucina dove preparare i pasti.

A seconda delle Regioni, in molti casi, è obbligatorio un titolo di studio, in altri è sufficiente un corso ad hoc. Non è sempre necessario costituire una impresa o far parte di una cooperativa; se ad esempio ad avviare l’asilo è una famiglia, basterà una scrittura privata fra le famiglie associate.

Solitamente si possono accudire fino ad un massimo di sei bambini ed i costi variano dai 3 ai 6 € all’ora senza alcuna quota di iscrizione.

 

Tags: legge, data, service, montecatini, bed and breakfast, asilo, nido, famiglia, costituzione, limitazioni, regole, norme

Data Service Montecatini Terme
Via Bellini,44 - 51016 Montecatini Terme (PT)
 Telefono: 0572 74931 Fax: 0572 773002 
C.F. e Part.IVA 01912580477
This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.